Blue Whale

Moby-logo

1 – usa un rasoio normale e riga la macchina di tuo padre (se non hai un padre va bene pure quella del vicino)

2 – alzati alle 4.20 del mattino e guarda la puntata (INTERA) di “pillole di fisica rainews24”, che ti sarà inviata, senza MAI addormentarti

3 – tagliati la giugulare con un coltellaccio da cucina, non troppo in profondità, solo tre graffietti e invia la foto al curatore

4 – disegna un cazzetto su un pezzo di carta e invia una foto della culata al curatore

5 – se sei pronto a “diventare una balena” (tra virgolette perché i ciccioni fanno schifo al cazzo e non meritano di vivere) inciditi “SÌÌÌÌÌÌ” (mi raccomando gli accenti) su una gamba. Se non lo sei: fa niente

6 – sfida misteriosa

7 – incidi con un coltellino svizzero il cellulare e invia la foto al curatore

8 – scrivi “#io_sono_una_balena” nel tuo stato di facebook (vedrai che tutti ti scriveranno commenti tipo “daaaaai, non è verooooo! Guarda che bel nasino che hai”)

9 – devi superare la tua paura ma ricorda di mettere la freccia (questa è bellissima!)

10 – alzati alle 4.20 del mattino e vai su un tetto altissimo.
(se vivi in un paese che ha solo villette a schiera… non lo so)

11 – inciditi con un cristallo appuntito di fiume una svastica sulla mano e pubblica la foto su facebook

12 – guarda documentari di Piero Angela tutto il giorno

13 – ascolta la musica che ti ha inviato il curatore (newage 😵)

14 – tagliati il labbro senza sanguinare

15 – passati un ago più volte sotto le unghie. Inizia dal mignolo fino ad arrivare all’illice e anche al pondulo

16 – procurati del dolore, fatti del male.
Dice “e fino ad adesso cosa ho fatto?”, “SEI ELIMINATO!”

17 – stai sulla grondaia della tua casa a un piano e mezzo per un po’ di tempo. Se si rompe cazzi tuoi 😊

18 – vai su un ponte e stai sul bordo
(se nel tuo piccolo paese del cazzo non ci sono ponti PRENDI I MEZZI E RAGGIUNGINE UNO! E ORA BASTA FARE L’ALTERNATIVO!)

19 – salite su una gru o almeno cercate di farlo senza ucciderla

20 – il curatore controlla se sei affidabile con un buffetto sulle chiappe (per vedere se sei ancora vivo)

21 – abbi una conversazione con un altro essere vivente su Skype. Non avere paura. La realtà virtuale non può farti del male

22 – vai di nuovo sul tetto e siediti sulla grondaia rovinata con le gambe a penzoloni senza sembrare un hipster gay e senza farti male, prenditi cura di te, questo è un tuo momento, sei nel tuo cerchio della fiducia, respira, pensa alle cose che ti fanno stare bene…

23 – un’altra sfida misteriosa 😯

24 – compito segreto
(questi son due punti in cui non sapevo più cosa scrivere. Scusatemi)

25 – incontrati con un altro essere umano. MANTIENI LA CALMA!

26 – il curatore ti darà la data della tua morte “ma io quel giorno lì devo fare il bucato”… no,  accettala (hint: prova a contrattare)

27 – alzati alle 4.20 del mattino e vai a visitare i binari di una stazione ferroviaria. Assicurati che stiano bene e siano in buone condizioni.
(“ma nel mio paese non c’è la stazione…”. Un curatore verrà a farti visita molto presto)

28 – (questa è la più facile) non parlare con nessuno tutto il giorno

29 – fai un vocale dove dici che sei un fascista

dalla 30 alla 49 – (è che son stanca) ogni giorno alzati alle 4.20 del mattino e sparati un film della Disney, ascolta la musica che ti ha mandato un curatore (Gigi D’Alessio Lollelollelol 😭), fatti un taglio al giorno ma anche un buco va bene, parla con tuo nonno sordo

50 – salta dal tetto di casa. Rimani paralizzato. Prenditi la tua vita. Marco Cappato ti darà una mano.

Annunci

12 pensieri su “Blue Whale

  1. ho cliccato tanto sulla balena blu, ma dallo schermo non è uscito niente, allora perché ‘sta volta hai introdotto questa novità? Perché deviare questo spazio serio? Speri forse di attirare più curiosi, magari incuriosirli? ma allora funzionano di più le foto, donnine carine, bei maschietti, una voce roca, ambigua, agonizzante

    Liked by 1 persona

    1. In verità ho solo messo una foto. L’avevo già fatto un’altra volta. È utile a ridicolizzare ancor di più questa pratica orrenda. Si parlava di balena blu e mi è venuto subito in mente il logo della Moby. Il serio e il faceto. La costante oscillazione fra di essi. L’ironia.
      Passa una buona notte amico mio.
      Scrivo più o meno e faccio sempre ciò che sento sempre non dimenticandomi che lo faccio per comunicare e per intrattenere le persone. Una cosa che mi piace molto e in genere mi viene naturale 😊.

      Mi piace

      1. adesso mi è tutto più chiaro e fanno bene i media a pubblicizzare la cosa almeno anche qui da nojos, in thaja, qualche deficiente ce lo togliamo dai coglioni anzitempo, magari prima che si riproduca

        Mi piace

      1. Impressione corretta…comunque si dice in giro che l’emulazione sia un gesto molto potente…ma non so come potresTi virtualizzarlo 😉

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...