Natale sta finendo

Ebbene. È di nuovo tardi e sta di nuovo finendo natale. Mi chiedo perché nessuno abbia mai scritto “natale sta finendo”, canzone che scatta esattamente a quest’ora e finisce il giorno di Santo Stefano. Che noia le maiuscole. Devo anche ricordarmi un sacco di cose che probabilmente dimenticherò di scrivere. È già quasi un’ora che cerco di ricordarle. Ad esempio ora se ne sta inserendo un’altra: se è vero che gli occhi azzurri son privi di colore e riflettono i colori assorbendoli risultando quindi quasi sempre marroni perché il marrone è ovunque (ricordo la teoria del pongo: li univi tutti insieme e puff ecco il marrone :-O), insomma, se questo assioma è vero allora quando vediamo gli occhi azzurri stiamo sempre fissando delle lenti a contatto?

Mi stavo chiedendo se far di questo post un post del blog ma ancora mi sento talmente inferiore agli scrittori che nemmanco una blogger (potrei essere).

Il motivo per cui mi scordo le cose l’ho ripetuto credo un miliardo di volte ma ora lo colorisco un po’: ma come cazzo si fa a ricordarsi tutte queste stronzate?
Ora ad esempio sto pensando ai genitori che picchiano i bambini perché han detto una parolaccia. Il metodo funzionante che le ha rese sempre più interessanti.

Ma perché le maiuscole sono una noia? Perché mettiamo gli spazi bianchi tra un paragrafo e l’altro? Per riposare gli occhi e di certo non son più fastidiosi di certi utenti Instagram che pubblicano ogni tanto pagine bianche e chiaramente espliciti esempi della loro profondità meditativa.
Le maiuscole son noiose perché inutili e dannose. Capitaliste. Caporali. Massoniche. Infantili. Tutto minuscolo. O se preferite tutto maiuscolo. Basta con queste differenze di valori! Basta con queste preferenze per gli alti. Gli alti son fortunati perché fatican di più a sentire la puzza dei propri piedi. Noialtri no, purtroppo :-).
Natale dovrebbe esser scritto con la minuscola in rispetto per coloro che si chiamano Natale. Anche dio dovrebbe essere scritto minuscolo perché non lo si può confondere con nessun altro in una religione monoteista. Ma no. Noi dobbiam fare ed essere grandissimi stronzi ma scrivere con la maiuscola in segno di rispetto. Razzisti! Alle volte mi piace pensare che il dio in cui tanti stronzi credono esista veramente così da punirli una volta per tutte.

Ma di cosa volevo parlare. Dei paesi arabi. Di come ci faccia incazzare che lì le persone non si fanno problemi a dire ad alta voce alla luce del sole le cose come stanno. Le donne son peggio di un robot. Anche gli emigrati. Ma come diceva Lennon “woman is the nigger of the world”. E perché? Perché su Repubblica si indignano e scrivono “in Arabia Saudita han dato la cittadinanza a una donna robot mentre arrestavano la bambola gigante con le braccia scoperte”? Fa male, sì, è vero. Ma se fosse un dolore reale e persistente potremmo discuterne. In realtà è un passeggero fastidio che potrà passare dopo una bella cagata, o un riposino ristoratore, o una bella pioggia di caviale. La verità è che un robot è programmato, lo puoi spegnere quando ti pare e fa sempre quel che vuoi. Ciò lo rende decisamente più affidabile e più di valore di qualsiasi altro essere umano che magari un giorno si sveglia con la luna storta e finisce che non viene a lavoro per il proprio equilibrio mentale ma io ti licenzio e facciamo prima. Fa male alla connaturata sensibilità dell’uomo medio che spacca crani mentre chiede “come stai?”. Spiace. Ma è così. I robot funzionano meglio. Le donne? Le donne un giorno si alzano e “voglio sentirmi libera e felice!” e vanno a manifestare nude da qualche parte.
Certo, magari a un robot si scaricano le batterie. O si rompe. Lo rimpiazziamo.

Le donne. Le donne son speciali. Fanno i bambini. I bambini son bellissimi. Ma con la maternità surrogata e gli uteri di plastica puff. Niente le renderà più speciali di un uomo. Foto di Tiziano Ferro che si sfrega le mani.

Volevo scrivere un’ultima cosa e magari mettere tutto sul blog tanto… insomma. Poco fa ricordavo che alle medie c’erano alcuni che se solo gli rivolgevi la parola ti picchiavano. Mi son sentita meno schifosa.

Annunci